giovedì 24 marzo 2011

TUTTI PAZZI PER LE ACCIUGHE: BRUNO NO BLOGGER, COUS COUS ALLE ACCIUGHE E PESTO DI AGRUMI

Bruno è stato fra i  primi sostenitori e il più assiduo lettore di Poverimabelliebuoni. Ora,  dopo un periodo di latitanza, comprensibile, dovuta allo studio e al lavoro, mi onora con questa bella preparazione per il mio contest TUTTI PAZZI PER LE ACCIUGHE.  
Ci conosciamo solo virtualmente, ci scambiamo mail e sms, ci vediamo su facebook da quasi un anno ma non siamo ancora riusciti ad incontrarci. Ce la faremo prima o poi.....
Complimenti Bruno per l'impegno e il risultato ottenuto e complimenti anche per l'omaggio a De Bartoli.
Grazie e in bocca al lupo per il contest!

 


Cous cous alle acciughe e pesto di agrumi
di Bruno Forieri

Pesto di agrumi:
200g di mandorle pelate o meglio ridotte a scaglie
40 g di capperi al naturale
due cucchiai da cucina di olio evo
3 arance
8 foglie di basilico
4 foglioline di menta
1 pomodoro verde

Sbucciate le arance fino a ricavare una polpa privata di ogni parte bianca, ricavate solo la polpa dal pomodoro verde e lavate i capperi, le foglioline di menta e il basilico; a questo punto mettete nel vaso del mixer la polpa delle arance precedentemente ottenuta, le mandorle, i capperi, il basilico, la menta, il pomodoro e l'olio extravergine di oliva e frullate il tutto per ottenere un composto omogeneo. Il tempo sarà stabilito dalle vostre preferenze. Io ad esempio preferisco non protrarre ulteriormente il tempo di triturazione per ottenere un pesto non fino, in grado cioè di esprimere intensità e allo stesso tempo integrezza gustativa.

Marinatura delle acciughe:
32 acciughe
2 arance tarocco
1 limone di sorrento
1 pompelmo
origano

Spremete gli agrumi per ottenere un succo liquido da utilizzare per la marinatura. Marinatura che necessita anche di un cucchiaio di origano opportunamente mescolato. Sistemate il composto ottenuto in un recipiente ampio quindi lavate le acciughe fresche, privatele delle interiora e della lisca centrale e infine disponetele aperte entro il recipiente in cui già avrete disposto la marinatura.
A marinare per un tempo di due ore almeno.

Cous cous:
300 g di cous cous (io ho utilizzato un prodotto acquistato presso una bottega del commercio equo- solidale)
240 ml di acqua naturale
3 cucchiai da cucina di olio evo
Sistemate il cous cous in un ampio recipiente (io ne ho utilizzato uno con fondo in ceramica) quindi disponete sopra l'olio extravergine di oliva. Al contempo scaldate in un pentolino l'acqua sino al suo punto di ebollizione e una volta a temperatura, aggiungete sale (q.b.) e disponetela, avendo cura i coprire in modo omogeneo, su tutta la superficie del cous cous. Coprite con un coperchio il recipiente e lasciate riposare il tutto per almeno tre minuti; durante questo intervallo di tempo verificate con un mestolo di legno che non si verifichino grumi di cous cous.
Una volta cotto il cous cous, versate nello stesso recipiente il pesto di agrumi, quattro foglioline di menta, mescolando dolcemente, quindi lasciate riposare il tutto per qualche minuto.

A questo punto, preparate le decorazioni da accompagnare al piatto finito. Lavate con acqua corrente a temperatura ambiente un limone, per poi ricavare dalla sua parte esterna limone a julienne. Lavate un germoglio di menta (in alternativa 2-3 foglioline piccole). Lavate ora un arancio con acqua calda e successivamente ricavatene alcune fette, dello spessore di 2-3 mm; sistemate ora le fettine ottenute in una padella antiaderente assieme allo zucchero di canna per effetuare una parziale caramellatura.

Disponete in un piatto piano un cilindro di metallo per meglio presentare la pietanza e all'interno di esso versate parte del liquido di marinatura delle alici. Subito sopra disponete uno strato di alici marinate e alternate a queste il cous cous precedentemente preparato. Terminate sistemando nella parte superiore uno strato di acciughe. Disponete sopra, a vostro gradimento, le fettine di arancia caramellate, qualche fogliolina di menta e il limone a la julienne.

Abbinate pure il piatto con un Pietranera, Marco De Bartoli, q.a.






22 commenti:

  1. complimenti bruno,bellissimo anche da vedere!!

    RispondiElimina
  2. Direi che Bruno, visto il risultato, debba aprirsi un BLOG!!! Bravissimo

    RispondiElimina
  3. Bellissimo questo tortino!!!!

    RispondiElimina
  4. Mi verrebbe da dire.. e meno male che c’è Bruno!
    Questo piatto è strepitoso, profumatissimo, gustoso e colorato, complimenti!
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono un sacco ricetta e presentazione, e bravo Bruno!!!

    RispondiElimina
  6. Grande Bruno!!! bellissima la foto e ottima la ricetta!! con l'occasione scopro anche questo contest che mi segno immediatamente!! io adoro le acciughee!!! Buona giornata, Valentina

    RispondiElimina
  7. Esattamente un anno Cristina e adesso vengo allo scoperto... Di ritorno da una giornata intensa, ore 19 circa, mi siedo sul divano e subito il desiderio condiviso di non passare ai fornelli, anzi, assaggiare fuori casa un piatto a base pesce azzurro.

    Accendo il pc e subito dopo inizio a girovagare nella rete per approfondire meglio il mondo che ruota attorno al nobile pesce. Clicco, leggo, studio e rifletto per decine di minuti. Poi scelgo!

    Immediatamente un mail alla regista, produttrice e webeditor di poverimabelliebuoni per richiedere alcune informazioni e avviare un confronto. Taglio corto...mi incuriosisco del blog, dai contenuti interessanti e unici nel panorama web e inizio a scambiare informazioni con Cristina.

    Arricchimenti e naturale interesse a scrivere in fondo ai vari post - tanti per l'esattezza, quelli che ho letto da un anno a questa parte! Il motivo? Mi riconoscevo negli ideali, nei pensieri e notavo sempre più interesse attraverso i contenuti, originali e golosi, curiosi e stimolanti la passione di cucinare.

    Ed eccomi qua...la partecipazione al mio primo contest, che ho sposato sin dal primo momento per il significato. E non crediate solo per la passione di trascorrere un giorno a cucinare - coinvolgendo tra le cavie compagna e familiari - e sperimentare!
    Ovvia la mia discesa in campo per vincere!!!

    In bocca al lupo @tutti!

    Bf

    RispondiElimina
  8. @Bruno: mi scende la lacrimuccia per l'amarcord ;-)

    RispondiElimina
  9. Art that you can eat.. I want to eat it, now! Fantastic..
    --
    James

    RispondiElimina
  10. Proprio una bella ricetta! Gustosa e ben presentata!

    RispondiElimina
  11. Bruno: fantastico questo piatto, mi sa che ci freghi tutti !!!
    Cristina: compleanno sito fra pochi gg e 100 ?! Baci

    RispondiElimina
  12. Sarebbe fantastico compleanno e raggiungimento dei 100 lettori, 4 in 3 giorni, dovrei fare un appello!!!

    RispondiElimina
  13. Mi piace cucinare Stefg e condividere poi un piatto, un assaggio o meglio un intero convivio.

    Vorrà dire che io metterò la mia abilita' manuale - mi piace essere anche modesto! In fondo lo richiede il popolo di poverimabelliebuoni :-) - e Cristina ... ambiente, ospiti, casse infinite di vino, disponibilità a preparare aperitivo secondo piatto e TORTA con tanto di candelina.
    Mi sento di invitare io stesso una brigata intera di volenterosi - mi permetto, Cristina :)) - indispensabili, nel vero senso del termine, a ripristinare i luoghi del laboratorio e della degustazione.

    @stefg: confido che mi piacerebbe comunicare anche con profili che non rifuggono la Loro identità personale. Suvvia, almeno il nome. Grazie!

    Piacevolissimo proseguo...

    RispondiElimina
  14. @Bruno, Stefg è mia sorella, ti sei perso il post con la proposta sua e del suo compagno? Vai al 4 marzo.....per il party di compleanno del blog, magari un acciuga-party, con tutte le ricette del contest, bisognerebbe trovare anche uno sponsor non solo manovalanza! Nel frattempo lo faremo, in privato, alla Perla con Deborah e gli altri due giudici, a fine contest, proveremo le top 5 ed emetteremo il verdetto!

    RispondiElimina
  15. Mi piace molto il pane alle acciughe di Stefania. Davvero tanto!

    Attenderemo i feedback dai giudici e poi sotto a organizzare il compleanno di poverimabelliebuoni con le varie ricette. Dovremmo riuscire benissimo a strutturare un pasto completo, d'accordo? Il dessert non manca!

    Buon we a tutti,
    Bf

    RispondiElimina
  16. Nella mia personalissima classifica, questa ricetta ha già vinto! Non mi interessa cosa altro pubblicheranno, sono le 11 di mattina, ho appena bevuto un succo d'arancia con due biscotti e nonostante questo potrei uccidere per queste meraviglie!!!

    [PS: mi chiamo Silvia, non ho un blog ma ne seguo molti e da poco ho scoperto il vostro, bello, buono, affatto povero di idee ma anzi ricchissimo di spunti!]

    RispondiElimina
  17. @Silvia, grazie per i complimenti, mi fanno molto piacere! Iscriviti dai che raggiungo i 100 lettori in concomitanza col compleanno blog!!!
    Sicuramente ti risponderà anche Bruno
    ciao
    grazie
    Cristina

    RispondiElimina
  18. Piacere di conoscerti Silvia e benvenuta nel club di poverimabelliebuoni - e non solo i pesci!!!

    Ti faccio una proposta: una riflessione e poi libero sfogo a una ricetta tutta tua. Un modo piacevole per approfondire meglio la tua conoscenza e avviare un confronto comune.

    A presto e buona preparazione ;-)

    Bf

    RispondiElimina
  19. Bruno mi stupisci sempre più... complimenti! Anche gran cuoco sei! :)
    Cristina grazie a questo amico comune scopro il tuo blog...wow... tanto di cappello :)

    RispondiElimina
  20. sicuramente buono sono siciliana e apprezzo il cous cousbell'abbinamento con il pesce complimenti ciao da albaincucina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alba. Aspettiamo anche una tua preparazione... buon lavoro :))

      Elimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO