mercoledì 22 aprile 2015

LA PRIMA VOLTA DI POVERIMABELLIEBUONI ALLE STRADE DELLA MOZZARELLA

 
A più di una settimana dal congresso Le Strade della Mozzarella, dopo aver visto scorrere splendide immagini di altrettanti splendidi piatti (impossibile assaggiare tutto a meno di non avere il dono dell'ubiquità)   e dopo aver letto molti articoli e recensioni di illustri giornalisti, critici enogastronomi e amici food blogger (leggi Luciano Pignataro Blog, Le Strade della Mozzarella, Fritto Misto, Blog L'espresso/Repubblica ,   Siciliani creativi in cucina), presenti alla straordinaria kermesse gastronomica di Paestum, giunta alla sua ottava edizione, non so da che parte cominciare a raccontare la mia prima esperienza a Lsdm, tante sono le emozioni e i piacevoli ricordi! 
 
Sarà che poco prima di partire ho avuto un piccolo incidente, leggi qui, e probabilmente la botta in testa mi ha lasciata stordita per qualche giorno, ho vissuto tutto come in apnea o forse su una nuvola?
Ero così emozionata, contenta ed eccitata  di poter finalmente partecipare ad un appuntamento gastronomico così importante, annunciato e atteso da mesi, sapendo di ritrovare amici e di farne nuovi, di assistere agli show di chef straordinari, di assaggiare prodotti unici, di fare il pieno di mozzarelle fino a scoppiare, che tutto questo turbine di emozioni ed eccitazione mi ha un po' confusa facendomi sbagliare la programmazione delle giornate, distraendomi qua e là, ma c'era così tanto da fare e da vedere, un po' come quando si va negli shopping center, dove la grande varietà e quantità disorienta!! In ogni caso mi sono divertita moltissimo.
 
La partecipazione a Lsdm era il mio premio per essere arrivata in finale al bellissimo contest pre-congresso PASTA PUMMAROLA E MOZZARELLA, UN VIAGGIO ESSENZIALE, tema anche di Lsdm 2015, organizzato da  Le strade della Mozzarella, in collaborazione con il  Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP, il Pastificio dei Campi, Agrigenus, L’Orto di Lucullo, I sapori di Corbara, Pentole Agnelli e Molteni,  dove mi sono piazzata  al primo post ex aequo con Elisa Iallonardi che purtroppo non è potuta venire a Paestum a ritirare i suoi premi. Sì, perché oltre alla partecipazione al congresso, ospiti del bellissimo Oleandri Resort, dove c'erano anche gli altri finalisti Stefano de Gregorio e Lorenzo Noccioli con la sua compagna Bianca, ci sono state offerte anche delle stupende pentole Agnelli personalizzate, cioè con il nostro nome inciso sui bordi di ogni pentola.....Mozzarella oblige!!

Mi sono concessa proprio una bella vacanzina; me la sono presa comoda, sono partita domenica 12 aprile, la mattina presto, e nel primo pomeriggio mi ritrovavo già a fare la turista e ad estasiarmi di fronte alla magnificenza dei templi di Paestum, incluso il bellissimo museo archeologico,  in una gradevole giornata primaverile dall'aria ancora frizzante.


La sera stessa si aprono le danze con un party informale, ottimo cibo a buffet e tutti sportivamente  in piedi, nella splendida cornice della moderna cantina dell'azienda agricola San Salvatore 1988 di Giungano, produttori di una ricca gamma di ottimi vini cilentani, fra tutti spiccano il Fiano Pian di Stio e l'Aglianico Jungano nonché un sorprendente spumante brut rosé metodo classico Joi, vini che hanno annaffiato gli ottimi piatti proposti da uno stuolo di chef locali che lavoravano in armonia nella bella cucina a vista


Condivido allegramente il risicato piano d'appoggio con un gruppo di giovani avventori che scopro essere cuochi ma lungi dal pensare e dal chiedere se fossero cuochi che si sarebbero esibiti il giorno successivo, morale...ho chiacchierato quasi tutta sera con lo chef uruguayano Matias Perdomo, ex Pont de fer, Milano, e il suo staff e non l'ho riconosciuto!! E il giorno successivo me lo sono addirittura perso, lui, il suo nigiri e le sue sconvolgenti Muffarelle.....sono una dilettante e un impiastro!! In seguito l'ho ritrovato fra le sale del Savoy e ne abbiamo riso insieme.

Lunedì 13 aprile, primo giorno di Lsdm, dopo una pantagruelica colazione, e una salutare passeggiata attraverso la pineta prospicente il resort e poi lungo la bella spiaggia


raggiungo la faraonica sede del congresso, il Savoy Beach Hotel, struttura grandiosa e raffinata, perfetta location per la manifestazione, organizzazione impeccabile.
Prima di fiondarmi nei saloni dove si sarebbero svolti gli show cooking, girello fra i banchi dei produttori che fanno bella mostra nella spettacolare terrazza dell'hotel:


Gli ottimi oli del Frantoio Muraglia di Andria nei loro colorati orcetti, e il curioso olio affumicato a freddo con legno naturale
 
Visi noti: Paola Spatola con i cubi di pasta del Pastificio dei Campi di Gragnano,  che ho ormai nel cuore così come gli straordinari pomodori campani:
 
 
 
 
La pasticcera Anna Chiavazzo, autrice del pan di bufala e testimonial di Latterì, latte  di bufala ristretto, mi regala un sorriso e mi offre una profumata e densa crema pasticcera agli agrumi
 
 
L'innovativo e pratico packaging H2OBox, ecosostenibile, impermeabile all'esterno e a tenuta di liquidi all'interno  e termoprotettivo, ideale per le stesse  mozzarelle di Antonio Sada e Figli
 
E naturalmente i vini sopracitati dell'Azienda San Salvatore 1988 ma c'era anche un esempio di toscanità: Dievole e pure bollicine d'oltralpe, Champagne Paillard, sponsor della manifestazione.
Non riesco a caricare tutte le foto e citare tutti, mi verrebbe un post chilometrico ma meritano anche L'antico Mulino Caputo, Lady Café, Il Sigaro toscano e alcuni formaggi del nord Italia.
 
E le mozzarelle, ovviamente!
 
Dicevo che mi sono un po' distratta ma ho anche approfittato per promuovere un po' PESCE PER MINI GOURMET, è per una buona causa!
 
 Ricevere i complimenti di Luciano Pignataro ci onora molto!
 
Sarò breve per quanto riguarda i cooking show, rimando ai sopracitati siti per una carrellata completa di tutti gli show e i piatti realizzati. Fra gli chef che ho visto e ascoltato e di cui ho assaggiato le interpretazioni a base di mozzarella: Cristina Bowerman, Igles Corelli, Massimo Bottura, Roberto Petza, Salvatore Tassa, Ciccio Sultano, Heinz Beck, Ernesto Iaccarino, Roberto Flore, I Costardi brothers, Kobe Desramaults, Marianna Vitale, Rosanna Marziale, Cristian Torsiello, quelli che mi hanno entusiasmato maggiormente per aver centrato l'interpretazione dell'essenzialità sono stati:  Rosanna Marziale, con un piatto e una presentazione commovente, la sua pasta allo “tzimtzum”, tutto quello di cui abbiamo bisogno è amore, empatia, comprensione, condivisione. Il Dio degli ebrei, che occupava tutto l’universo, per creare il mondo trattenne il respiro, ritrasse sé stesso (tzimtzum) per fare un po di spazio agli altri esseri (forse perché era stanco di mangiare da solo) Fu un atto di generosità, un atto d’amore. Lo tzimtzum  è l’ingrediente fondamentale di questa ricetta. Solo trattenendo solo un po’ del loro Ego i mangiatori contemporanei possono creare e condividere un piatto di pasta…mozzarella e pummarola 
Un piatto molto più concettuale, a mio avviso,  di tanti riferimenti e paralleli con l'arte contemporanea. Banditi quindi i cellulari a tavola e zuppiere colme di spaghetti pummarola e mozzarella e godiamoci il convivio come un tempo, a casa della mamma la domenica. E che gusto quella pasta!!
 
 
Il mio cuore inoltre batte per Igles e anche in questa occasione non delude. Appassionato di tecnologia al servizio del gusto, mantiene intatta la consistenza della mozzarella aromatizzandola con un'apparecchiatura super tecnologica, prima al mojito, molto delicato, e poi al fumo, indovinatissimo e dalla persistenza insistente! 
Prima della sua esibizione in sala, eccolo in presa diretta per Rai1
 
Straordinario Heinz Beck nella sua semplicità, coraggiosissimo Iaccarino con un soufflé alla mozzarella, impeccabile! E strepitosa Marianna Vitale, che duetta con un orgoglioso Pignataro,  scambiando qualche battuta in napoletano,  ci offre un piatto dal gusto esplosivo in ricordo del ceviche peruviano: gli acini di pepe, un tipo di pasta dimenticato, risottati nell'acqua della mozzarella, mantecati con il liquido di frutti di mare, lime e limone, aglio, cipolle, peperoncino e friggitelli, coriandolo e 'n coppa a tutto quanto una granita di ricci di mare. Da dipendenza. Non ho fatto belle foto purtroppo ma questa presa dallo schermo gigante è un'istantanea carina anche se nebulosa
 
 
Gli acini di pepe in ceviche della Vitale
 
L'assalto per fotografare i piatti di Bottura, uno dei quali,Il nord che vuole diventare sud, ce lo  siamo pappati in compagnia, perché condividendo c'è più gusto!
 
 
 
Tornando seri, per i dolci, bello e gradevole quello di Cristian Torsiello, rubo foto e descrizione dal sito Lsdm:
 
sorbetto di rapa rossa, ciliegie, cioccolato bianco e mozzarella, un dolce che spinge molto sui toni acidi. Partendo dal presupposto che la mozzarella va trattata in purezza, lo chef la straccia semplicemente con le mani per spezzettarla e la mette a colare. Il cioccolato viene lavorato con panna fresca, latte e colla di pesce. Per il gelato, la rapa, una volta cotta, viene centrifugata. La parte liquida è utilizzata per il sorbetto, mentre la polpa viene lavorata per essere trasformata in cialde dolci e croccanti. Il dolce si chiude con una spolverata di biscotto di nocciole, origano fresco, olio evo e aceto balsamico.
 
Il gran finale si è celebrato il martedì sera, agli Oleandri resort, con una festa della pizza napoletana che ha visto sfilare i migliori pizzaioli partenopei, idolatrati come vere star e a ragione!! Nomi mitici: Salvatore Salvo, Enzo Coccia,  Gennaro Nasti, Gino Sorbillo,  Franco Pepe. Pizza e champagne Paillard! Che altro??? un calzone fritto di Coccia e poi una frappa fritta quasi a mezzanotte e mi stupisco come il mio stomaco abbia retto a tanto cibo e pure fritto, a dimostrazione che anche il fritto, quando è fatto bene, non può far male.

Ci lasciamo con baci e abbracci e auguri sinceri di rivederci presto: saluto e ringrazio Antonio Lucisano, Giuseppe di Martino, Bruna e Albert Sapere, Barbara Guerra, Domenico Raimondo fra gli artefici della grande kermesse, già conosciuti alla finale del contest lo scorso anno e ritrovati quest'anno (chissà che non funzioni il detto "non c'è due senza tre"!) e ancora tanti amici giornalisti vecchi e nuovi Eleonora Cozzella, Luciano Pignataro, Giustino Catalano, Gianluca Biscalchin, Fabrizio Scarpato, Fiammetta Fadda, Lorenza Vitali e Luigi Cremona e i compagni di avventura Stefano, Lorenzo e Bianca ma come non citare la simpaticissima Ada Parisi, Rosalia Imparato, Alessandra Zerbini e tutte le blogger campane Antonia Russo, Daniela Marfisa e consorte, Teresa de Masi (giudice del contest Lsdm), Maria Romano, Ornella Buzzone, Fabio d'Amore ma anche blogger dall'Emilia Romagna e dalla Toscana, Margherita Foglia, Ilaria Spinelli, Gaia Innocenti. E se ho dimenticato qualcuno, non si offendano ma lo champagne scorreva a fiumi.....

AD MAIORA PERCHE' MOZZARELLA OBLIGE!!
 
 
l'autore di Yummi, Gianluca Biscalchin e l'autrice dello slogan

 
 

domenica 19 aprile 2015

FOODIES FESTIVAL CASTIGLIONCELLO, ATTO SECONDO 24-26 APRILE 2015

 
Dopo il grande successo della prima edizione  dello scorso anno, torna  nelle stesse date,  dal  24-26 aprile 2015, Foodies Festival, la vivace kermesse gastronomica che anima ogni angolo della Perla del Tirreno e attira un gran numero di curiosi ed appassionati.
 
"Cucinare la salute” è il tema che farà da filo conduttore delle iniziative di quest'anno. Il cibo  è il carburante del nostro corpo e l’effetto benefico che ha sui processi necessari alla vita, è la base da cui partire per ogni slancio creativo nell’alta cucina così come nella dieta di tutti i giorni.
Gli argomenti affrontati spazieranno dalla cucina tradizionale, alla nuova cucina “veggie, dalla riscoperta dell'orto, alla valorizzazione dei valori salutistici dell’olio extra vergine di oliva, dalla cucina “popolare” passando poi per l'alta ristorazione che interpreterà: “Il cibo della salute”. Faranno da corollario interessanti Forum con esperti del settori su temi attuali come: “Cibo e Lavoro” e “Cibo e Socialità” e Taste Archaeology - Scavi gastronomici nella nostra storia “Gustatio ac promulsis” antipasti e aperitivi dell'antica Roma a cura della Direzione Museo Archeologico Comune di Rosignano Marittimo.
In veste di partner privilegiato, per il secondo anno, parteciperà Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio. Quest’anno la formula della manifestazione, organizzata dal Centro Commerciale Naturale di Castiglioncello e  dall'Assessorato al Turismo del Comune di Rosignano Marittimo con il contributo della Camera di Commercio di Livorno, si arricchisce.
Nasce così mangia-in-giro un “comune” viaggio gastronomico, serie di appuntamenti che da aprile a maggio animeranno Rosignano Marittimo con ben cinque diverse iniziative diffuse sul territorio e che coinvolgeranno a vario titolo botteghe e ristoranti della rete di Vetrina Toscana.
A dare il via alle danze sarà proprio il Foodies Festival il 24, 25 e 26 aprile a Castiglioncello, si proseguirà con 'Cacciucco senza trucco' il 2 e 3 maggio a Rosignano Solvay; con 'Non si frigge mica con l’acqua' il 9 e 10 maggio a Rosignano Marittimo; con Il 'Principe ranocchio' il 16 e 17 maggio a Vada; concluderà il cartellone degli eventi il 23 e 24 maggio 'Maggio formaggio' a Castelnuovo, Gabbro e Nibbiaia, frazioni collinari vocate da sempre all'agricoltura di qualità e alla pastorizia, occasione imperdibile per poter degustare le ricette legate a tutti i prodotti caseari del territorio.
 
Di seguito il programma completo, dove non posso fare a meno di segnalare la presentazione del nostro libro PESCE PER MINI GOURMET, domenica 26 aprile, h 15
 
Quest'anno inoltre, collaboro con il Festival in qualità di moderatrice di alcuni eventi come l'esordio di
un interessantissimo percorso a ritroso nel tempo alla scoperta della cucina e delle abitudini alimentari dei nostri antenati romani a cura della D.ssa Edina Regoli, archeologa, direttrice del Museo Archeologico di Palazzo Bombardieri Rosignano M.mo.  La campagna di scavi si protrae per tutto il mese di maggio, come detto sopra, nell'ambito del progetto MANGIA IN GIRO,  e toccherà, in quattro successive tappe, tutte le frazioni  del comune di Rosignano Marittimo, con presentazione e degustazione dei piatti dell'antichità!

 
Ma ecco il ricco programma del Festival:
 
CHARITY DINNER
Venerdì 24 Aprile ore 20:30
CHARITY DINNER - OBIETIVO 5.000
Hotel Miramare - salone dei ricevimenti - Castiglioncello
partecipano Tessa Gelisio
Icio De Romedis
chef Roberto di Mauro
in collaborazione con l’Istituto Alberghiero Rosignano
 
FORUM TEMATICI
Venerdì 24 Aprile ore 18:00
Forum > CIBO e SOCIALITA' - social food
Sala Convegni Villa Celestina
partecipano Daniele Donati - Assessore Comune di Rosignano M.mo
Laura Alberti - Responsabile Commerciale Freschi - UniCoopTirreno
Cinzia Scaffidi - Ass. SLOW FOOD “10.000 ORTI IN AFRICA”
Icio De Romedis - Ass. ICIO ONLUS Progetto Acqua
Tessa Gelisio - Ass. FOR PLANET
 
Sabato 25 Aprile ore 10:30
Forum > CIBO e LAVORO
Sala Convegni Villa Celestina
partecipano Assessore attività produttive Comune di Rosignano M.mo - Veronica Moretti
Assessore turismo Comune di Rosignano Marittimo - Licia Montagnani
Dott. Stefano Romagnoli - Politiche Sviluppo e Promozione del Turismo - Regione Toscana
Dott. Riccardo Borracccini - Direttore Istituto Statale Alberghiero Mattei di Rosignano
Dott. Valerio Vagnoli - Direttore Istituto Statale Alberghiero Saffi di Firenze
Marco Stabile - Chef, Presidente d’Onore Associazione Giovani Chef d’Europa
presenta Giorgio Dracopulos - Enogastronomo scrittore
 
 
LIBRI e PUBBLICISTICA
 
Venerdì 24 Aprile ore 18:00
Presentazione > Il Risottario - di Sergio Barzetti
Ristorante Social Bar Volver - Porto Turistico Cala de’Medici
Sarà presente l’autore
 
Sabato 25 Aprile ore 11:30
Presentazione > Mangia come Parli - di Cinzia Scaffidi
Ristorante Social Bar Volver - Porto Turistico Cala de’Medici
 
Domenica 26 Aprile ore 15:00
Presentazione > Libro ‘Pesce per mini gourmet’
Teatro Tenda del Castello Pasquini
di Marco Gucci e Cristina Galliti
per l'Associazione Giacomo ONLUS
dedicato a Giacomo e Olivia.
partecipano Assessore Turismo Comune di Rosignano Marittimo - Licia Montagnani
Giovanni Cruschelli - Presidente Associazione Giacomo Onlus
Saranno presenti gli autori
 
PROGRAMMA LABORATORI E COOKING SHOW
 
Sabato 25 Aprile  ore  10.00-12.00 
Parco Castello Pasquini
ORTO IN CONDOTTA 
Laboratorio per bambini in collaborazione con Slow Food
partecipano:
la chef Silvia Volpe de Il Bacco e La Volpe, Castelnuovo M.ia
Valentina Gucciardo, Slow Food Livorno
  
Sabato 25 aprile ore 15:00 - 17:00

TASTE SHOW #1 | forum e degustazione

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, QUELLO BUONO.

Teatro Tenda Castello Pasquini - ingresso gratuito CON DEGUSTAZIONE
partecipano:
lo chef: Stefano Pinciaroli - PS Ristorante - Cerreto Guidi
ospiti:
Assessore Cultura Comune di Rosignano Marittimo - Valentina Domenici
Annamaria Tossani - scrittrice, giornalista ed esperta enogastronomica
Filippo Falugiani - Presidente Ass. Internaz. Ristoranti dell’Olio
Fabrizio Filippi - Presidente Consozio Olio Toscano IGP
 
Sabato 25 Aprile ore 18:00 - 20,30
 

COOKING SHOW | EVENTO SPETTACOLO

I GRANDI CHEF PRESENTANO IL CIBO DELLA SALUTE.
 

Teatro Tenda Castello Pasquini - ingresso a pagamento Euro 15,- CON DEGUSTAZIONE

 
presenta Alessandro Borghese - chef e conduttore televisivo
partecipano li chef:
Giuseppe Mancino - Ristorante Piccolo Principe - due stelle Michelin
Matia Barciulli - Ristorante Osteria Passignano - una stella Michelin
Sergio Barzetti - La Prova del Cuoco - Rai Uno
John Regefalk - Ristorante Metamorfosi - una stella Michelin
Emanuele Vallini - Ristorante La Carabaccia
ospite d’onore Annamaria Tossani - scrittrice, giornalista
 
Domenica 26 Aprile ore 10,30 - 11,45
TASTE ARCHEOLOGY - Campagna di cavi gastronomici nella nostra storia

Gustatio ac promulsis, Antipasti e aperitivi dell'antica Roma

Teatro Tenda Castello Pasquini - ingresso gratuito CON DEGUSTAZIONE
presenta Cristina Galliti - food blogger
partecipano Licia Montagnani - Assessore turismo Comune di Rosignano Marittimo
Dott.ssa Edina Regoli - Direttore Museo Archeologico Comune di Rosignano M.mo
chef Bajram Smoqi
 
Domenica 26 Aprile ore 12:00 - 13,00 
TASTE SHOW #2 | FORUM e degustazione

COME MANGIARE BIO & VEG CON L’ECCELLENZA LOCALE

Teatro Tenda Castello Pasquini - ingresso gratuito CON DEGUSTAZIONE
partecipano gli chef di Associazione The Cooking Factory - Roberto di Mauro
Enrica Palandri, food blogger
ospiti Assessore Comune di Rosignano M.mo Valentina Domenici
Laura Alberti , responsabili freschi freschissimi Unicoop Tirreno
presenta: Cristina Galliti, food blogger
 
Domenica 26 Aprile ore 17:00 - 18,30 
TASTE SHOW #3 | forum e degustazione 

BIRRA ARTIGIANALE vs. BURGER 

con spettacolo musicale - Camillocromo Circus Swing Orchestra

Teatro Tenda Castello Pasquini - ingresso a pagamento Euro 5,- CON DEGUSTAZIONE
partecipano gli chef:
Maria Probst - Ristorante La tenda Rossa - stella Michelin 2013
Deborah Corsi - Ristorante La Perla del Mare
Marco Parillo - Ristorante Casale del Mare
ospite Enrica della Martira - Masterchef 2014
E per tutta la durata del festival:
 
 
 

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO