lunedì 16 giugno 2014

INSALATA DI FARRO E SGOMBRO IN AGRODOLCE

 
Calo di creatività? Può essere....ed è pure comprensibile, almeno a me succede così, se mi spremo troppo e a lungo, poi inevitabilmente ho bisogno di una pausa di recupero, è fisiologico! E diamo pure colpa all'età.....
A dire la verità però non ho proprio avuto tempo di pensare, elaborare, creare in cucina perché impegnatissima su molti altri fronti a livello organizzativo, altri pensieri ed elaborazioni che mi hanno catturato tutta l'energia.
Poi vogliamo pure metterci quell'ondata di caldo improvvisa, la scorsa settimana,  insopportabile e troppo in anticipo??
Se non altro abbiamo attivato il giardino, il tavolino sul terrazzo, le sdraio. E via con le insalatone e  i piatti freddi.
 
In pescheria c'era una cassa di sgombri bellissimi, turgidi e lucidi, pareva volessero guizzare fuori da un momento all'altro! Gridavano: prendici, prendici! Li ho accontentati!
 
Ricordo che lo scorso anno inaugurai il giardino proprio con un piatto di sgombri, per la precisione: POLPINE DI LANZARDO (o sgombro cavallo)  IN MARINATA AGRODOLCE-AROMATICA
riciclo l'idea, aggiungo verdure sempre in agrodolce e ci condisco il farro. E la cena è servita! Non è chic e non impegna neppure ma è proprio buona!
 
 
 
Ingredienti per 2 persone
 
2 sgombri o lanzardi da 300 g cad
1/2 cipolla rossa di Certaldo o Tropea fresca
aceto di mele, olio evo toscano, sale, zucchero
1 carota media, 1-2 gambi di sedano, 1 falda di peperone rosso e 1 falda di peperone giallo
semi di coriandolo
coriandolo fresco
una manciata di capperi sott'aceto ben sciacquati e scolati
150 g di farro
 
Lessare il farro in acqua salata, scolare e lasciar raffreddare.
 
Sfilettare i lanzardi, levare accuratamente con le pinzette ogni piccola lisca residua. Cuocerli al vapore pochi minuti (3-4 ' saranno sufficienti), posizionandoli nel cestello dalla parte della pelle. Toglierli dalla vaporiera scartando la pelle (che rimarrà strategicamente appiccicata sul fondo). Disporre le polpe ottenute  in una pirofila, lasciarli stiepidire e poi irrorarli con un'emulsione di olio evo, aceto di mele, sale, un po' di zucchero e le cipolle affettate finemente. Lasciarli marinare almeno mezza giornata, avendo cura di irrorare di tanto in tanto i filetti con il liquido della marinata.
 
Tagliare le verdure a bastoncini, saltarle in padella con poco olio, i semi di coriandolo schiacciati e tritati grossolanamente, una spruzzata di aceto di mele, un pizzico di sale, un po' di zucchero. Cuocere un paio di minuti appena, le verdure devono rimanere croccanti.
 
Unire le verdure raffreddate al farro, mescolare aggiungendo qualche cucchiaiata della marinata degli sgombri. Posizionare le polpe di sgombro con le cipolle sopra al farro. Cospargere con foglioline di coriandolo fresco e servire.
 
 
 
 
 

2 commenti:

  1. a me pare una Signora insalata, se non fosse altro x quella bella marinatura che hai fatto agli sgombri! la farò sicuramente! Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
  2. uhhh che bel piattino :)

    un bacione

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO