giovedì 24 luglio 2014

TRAMEZZINI D'ACCIUGHE ARRANGIATI

 
Non vorremo mica dimenticarci delle acciughe vero???
Avevo dichiarato che per un po' non ne volevo più vedere ma è passato già più di un mese da Blu&Acciughe (e non ho ancora messo tutte le ricette nella lista di UN'ACCIUGA AL GIORNO2 lo so ma ce la farò) e allora mi è tornata la voglia anche se questo piatto è nato da un'emergenza, come si suol dire NECESSITA' FA VIRTU'!
 
Non so come ma ho una straordinaria capacità di incasinarmi sempre, passo da una situazione all'altra come un ciclone, seguo troppe cose contemporaneamente e ho la testa sempre piena di idee, immagini, pensieri, scalette da rispettare, cose da organizzare che qualcosa inevitabilmente scappa perché non c'è più posto!!
 
Diciamo che ho trascurato un po' il frigorifero e anche il mio freezer che di solito è un vero Pozzo di San Patrizio non offriva molto ma ho pescato un vassoietto con ben 12 acciughe già pulite e sfilettate naturalmente.  In frigo due mezzi peperoni. Scongelo le acciughe alle h 19.00, qualcosa mi invento. Traccheggio in non so cosa e mi accingo a preparare cena alle h 19.30 con la ferma intenzione di voler fare qualcosa di grazioso magari da immortalare nel blog!!
Avevo in mente dei rotolini con filetti di peperone ma li ho cotti un po' troppo al dente, non si arrotolavano e allora ecco i tramezzini, più veloci e comunque bellini da fotografare. Piatto pronto precisamente alle h 20.00 spaccate, fotografato sul terrazzo con la luce che c'era.
Per contorno? un'insalata arrangiata pure quella con patate lesse, carote e sedano a julienne, erbe del mio orticello, cipollina e origano, cipolle, olive e  mais.
Una birretta fresca, una Weiss speziata che con il sapido della colatura di alici e dei capperi della farcia e anche dei peperoni ci stava d'incanto e la cena è servita!!
 
 
 
 
12 acciughe fresche diliscate a aperte a libro, mi raccomando lasciare la codina!!!
2 falde di peperone rosso e giallo
3 cucchiaiate di pane raffermo grattugiato
1 cucchiaino di colatura di alici
1 cucchiaio di polvere di capperi
olio evo qb
acqua qb
aceto di mele
sale
zucchero
origano fresco o maggiorana
 
Saltare brevemente  a fuoco vivo le falde di peperone tagliate a filetti della stessa dimensione delle acciughe, con un filo d'olio, una spruzzata di aceto di mele, un pizzico di zucchero e di sale.
In una ciotolina mescolare il pan grattato con la colatura di alici, la povere di capperi, diluendo con un poco d'olio e un poco d'acqua. Spalmare l'impasto sui filetti di acciuga, farcirli con una falda di peperone, irrorare con un filo d'olio e un po' di mix alla colatura + eventuale altro pan grattato. Cuocere in forno a 180° per 7-8 min ca.
 

10 commenti:

  1. Dovresti assumere una segretaria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaha Enrica, hai ragione!! devo trovare una stagista ;-)

      Elimina
  2. Io potrei mangiare acciughe tutti i giorni... favolosa questa ricetta! A presto LA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora qui troverai pane per i tuoi denti, piacere Laura!!

      Elimina
  3. mi sa che anche te fai parte di quella categoria...che 100 ne pensi e 1000 ne fai ;)
    Gran bel sandwich, tra l'altro veloce e da preparare a razzo, ma super sfiziosi!

    RispondiElimina
  4. mi lacrimano gli occhi... insomma meglio di Brad Pitt ;-)

    bacioni

    RispondiElimina
  5. Mica male perbacco! Saranno squisiti e saporitissimi!!!! Un baciooo

    RispondiElimina
  6. Pensare che ho mangiato un'insalata quasi uguale alla tua - senza mais però. Quanto alle acciughe, che dire: le programmo appena le trovo (non sai quanto invidii la tua pescheria) ma confesso: il cappero lo lascerò intero ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo! cappero intero, perché no? devi dissalarlo molto bene però perché poi la colatura è molto sapida, quindi stai attenta agli equilibri.

      Elimina
  7. Questi tramezzini di acciughe sono una poesia che assaggerei volentieri ;-)
    Ilaria

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO