sabato 25 maggio 2013

INSALATA DI POLPO E FRAGOLE CON MAIONESE AL BASILICO

 
L'ho mangiato tantissime volte alla Perla del Mare di San Vincenzo, dalla mia amica chef Deborah Corsi che l'ha avuto in carta per un paio d'anni credo,  eppure non gliel'ho mai copiato!!!
Mi è tornato in mente perché stavo elaborando un'altra cosa sempre a base di polpo e fragole, che pubblicherò a ruota ovviamente. Intanto immortalo questo, semplicissimo ma di grande effetto e gusto soprattutto!
 
Deborah cuoce il polpo sottovuoto a bassa temperatura per 3 h, io uso il metodo casalingo più sbrigativo con la pentola pressione, anche perché poi riutilizzo il brodo. Allora, ho preso un polpo verace di scoglio di ca 900 gr, l'ho congelato per qualche giorno così si sfibra e risulta più arrendevole alla masticazione. Dopo averlo scongelato, l'ho cotto nella pentola pressione con un po' di odori classici: sedano, carota, cipolla e prezzemolo. L'ho buttato ad acqua fredda e ho chiuso la pentola, ho fatto cuocere 35 min. dall'inizio del fischio.
Poi l'ho scolato, ho raccolto il prezioso brodo di cottura e l'ho messo da parte per un altro utilizzo, ho pulito un po' il polpo ma senza spellarlo completamente, non sopporto quei polpi che sembrano passati in candeggina, ne soffre anche il sapore!
Ho messo da parte ca  1/4 della polpa ottenuta e i 3/4 rimasti li ho semplicemente conditi con delle fragole fresche tagliate a tocchetti, olio evo, sale e qualche goccia di aceto balsamico.
Ho preparato una maionese classica emulsionando alla fine del basilico fresco frullato con olio e un poco di acqua fredda.
Per la presentazione, basta fare un mucchietto in un piatto e contornarlo con una strisciata di maionese, poi si serve un po' di maionese a parte in una salsiera e ognuno ne può aggiungere a piacimento.
Volendo si possono aggiungere anche dei cubetti di patate lesse per arricchire il piatto e per moltiplicare strategicamente le porzioni!
Noi l'abbiamo mangiato in 2 come piatto unico insieme ad un'insalata verde ma con qualche tocchetto di patata le porzioni diventano anche 4 antipasti.
 
 
 
Segue POLPO E FRAGOLE 2....................
 
 
 

20 commenti:

  1. UN'idea bellissima che ti copio subito!

    RispondiElimina
  2. Ho abbinato in passato le fragole ai gamberetti e mi sono innamorata subito. Ma con il polpo, mai!
    Grazie mille per quest'idea così originale e una domanda: cosa fai con l'acqua di cottura del polpo? Ho letto che l'hai messa da parte, non l'hai buttata.
    Grazie e buon sabato!

    RispondiElimina
  3. Anche noi polpo con le fragole, è speciale davvero!!
    Che dici dell'ipotesi di utilizzare della clorofilla di basilico per avvantaggiare il colore della maionese?!!

    Un abbraccio ligure e basilicoso:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo cara, Deborah innanzitutto cuoce il polpo sotto vuoto a bassa temperatura, io abbrevio con la pentola pressione, metodo casalingo!!
      E poi ricava la clorofilla dal basilico. L'ho fatta anch'io una volta la maionese verde con la clorofilla di spinaci ed erbe miste secondo il metodo di Michel Roux per Starbooks, ma che lungagnata, io frullo tutto e tanti saluti :-))

      Elimina
  4. ...ho pronto anch'io un abbinamento fragole-pesce...concordo con l'idea di non pulire il polpo: non capisco proprio perché privarlo della pelle, tutto liscio mi sembra un cadavere. Mi piace l'idea di Fabiana...tu come sei messa a clorofilla di basilico? baci cri

    RispondiElimina
  5. Veramente un gran piatto, insolito ma curioso abbinamento che si deve provare, grazie della ricetta, ciao, buon we!

    RispondiElimina
  6. Polpo e fragole??? Mica male l'idea... aspetto la seconda versione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, è facile da indovinare cosa posso averci fatto col brodo ;-)

      Elimina
  7. qUESTA RICETTA MI INTRIGA MOLTISSIMO E IL POLPO è UNO DEI POCHISSIMI PESCI CHE AMO !
    gRAZIE PER AVERLA CONDIVISA!!

    RispondiElimina
  8. ecco pronto l'antipasto da premettere alla tiella tradizionale che offrirò prossimamente ad amici ;-) Grazie.

    RispondiElimina
  9. Scusa la domanda elementare: fai una maionese olio e uovo e aceto e poi aggiungi basilico e acqua? O frulli solo gli ultimi due? Grazie.
    Concordo totalmente con la maniera di trattare il polpo: il brodo poi è prezioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio una maionese classica e poi aggiungo il basilico che ho frullato con un po' d'olio e acqua fredda, se vuoi ottenere un risultato più omogeneo lo puoi anche filtrare

      Elimina
    2. Ok, grazie: se domani lo trovo al mercato, ci provo!

      Elimina
  10. ....tu sapessi che cosa è quella salsina.....
    Beh, tu lo sai già, ora lo so anch'io. Ha ricevuto un sacco di elogi e ora chi me la toglie dai piedi???? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che pensavo? anche per accompagnare un un cappon magro? che ne dici?

      Elimina
    2. urka, vedo solo ora questa tua risposta e ti dico che avevo pensato anch'io la stessa cosa.
      Questa salsina sta benissimo anche con il pollo e le fragole ;-)

      Elimina
  11. L'ho provato e le consistenze si sposano davvero benissimo, lo rifarò (per gusto personale non metto olio nel polpo se c'è la maionese).
    La salsina sta bene col cappon magro (che mi piace da matti!) secondo me.

    RispondiElimina
  12. favoloso come piatto ma la maionese io la faccio con basilico alla cannella che si sposa benissimo l'ho seminato io perché non è facile da trovare ma è ottimo anche nell'insalata di polpo e melone

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO