giovedì 3 dicembre 2015

IL PATA PESCE E 31 MINI GOURMET A MAREDIVINO

 
Sì! 31 piccoli, dotati di cuffietta e grembiulino, alle prese con il pata pesce & friends, domenica 29 novembre,  al laboratorio dedicato a Pesce Per Mini Gourmet, nell'ambito della bella manifestazione livornese MareDiVino, giunta quest'anno alla sua quinta edizione e alla quale ho partecipato sin dai suoi timidi esordi, anche se in altra veste.
Un enorme successo di pubblico ha letteralmente travolto, lo scorso weekend,  la Fisar Delegazione di Livorno, organizzatrice dell'evento che ha offerto una splendida vetrina dei migliori produttori della nostra costa e non solo, c'erano rappresentanze del Chianti Classico, banchi di produttori di eccellenze agroalimentari, olio extravergine d'oliva e birra. Non sono mancati cooking show, degustazioni guidate e....laboratori per bambini.
Una grande idea, quest'ultima,  sviluppata e migliorata nel corso delle ultime due edizioni che permette ai genitori di lasciare in buone mani i bimbi e dedicarsi serenamente alle degustazioni, oppure semplicemente portarli ai laboratori ed assistere amorevolmente alle attività dei loro pargoli fotografandoli orgogliosi da tutte le angolazioni possibili.
 
 
Come non essere orgogliosi di questi adorabili bimbi, sorprendentemente ordinati, composti, entusiasti  e concentratissimi nelle loro attività manuali. Si sono divertiti tantissimo e ci siamo divertiti anche noi adulti. Per me è stata una novità, era la prima volta che mi misuravo con un laboratorio di soli bimbi e 31 sono tanti davvero.
Ma ero assistita da uno straordinario ed esperto team Fisar, capitanato da Marco Canapicchi, dotato di grande verve e capacità organizzativa. Tutti abili intrattenitori e vivaci sostenitori, nonchè generosi contributori del nostro libro e che ringraziamo di cuore!
 
 
Dopo aver spiegato con parole adatte ai bambini, lo scopo educativo e le finalità benefiche del libro, ho mostrato come realizzare il pata pesce, il bruco e dei fiorellini e poi via libera alla loro fantasia con tutte le formine, coppa pasta e coppa biscotti che siamo riusciti a mettere insieme. 
 
 
I bambini sono stati fantastici. Hanno creato forme e composizioni coloratissime con tutto il materiale che avevano a disposizione, una sorta di pongo composta da polpa di pesce cotta, verdure colorate e patate (l'impasto del pata pesce e di altre preparazioni del libro) oltre a tanti bastoncini di verdure variopinte e ciuffi di prezzemolo.
 
 
 
 
Io passavo fra loro perché chi mi chiedeva le onde del mare con yogurt reso turchese dall' alga spirulina, chi voleva la nuvoletta, chi entrambe. Qualcuno mi ha anche dato la soddisfazione di assaggiare poi il proprio capolavoro vincendo la reticenza verso il pesce!
 
 
 
Tutti volevano il libro, peccato che molti genitori non abbiano ascoltato né la voce dei loro piccoli né i nostri appelli per sensibilizzarli ad acquistare il libro che sottolineavano, oltre lo scopo ludico-educativo, lo scopo benefico, ovvero il ricavato sostiene la ricerca scientifica onco ematologica per la personalizzazione delle terapie nei casi di leucemie e linfomi, promossa dall'Associazione Giacomo Onlus, editrice del nostro libro e presente alla manifestazione nella persona del suo presidente Giovanni Cruschelli che ringrazio per le foto fatte col mio tablet.
 
Pochissimi genitori hanno risposto positivamente ma la cosa più triste è stato scoprire che durante la manifestazione, in un attimo di distrazione degli addetti, sono state sottratte furtivamente delle copie del libro nonostante  il ben visibile cartellone dove appariva a caratteri cubitali lo scopo benefico della pubblicazione. Non riuscirei ad essere delicata nei commenti, dunque mi trattengo dall'esternare come vorrei il mio disappunto e disgusto per un gesto così vergognoso! Ma noi non demordiamo, andiamo avanti, grazie anche a persone ed associazioni disponibili e generose come gli amici Fisar.
 
 
Che altro aggiungere? Lascerei parlare le immagini che sono perfettamente evocative della bella atmosfera nonostante l'epilogo appena descritto. Includo anche quelle del laboratorio di Loretta Fanella, la celebre pastry chef che abita proprio a Livorno e si presta generosamente a queste iniziative essendo madre sensibile di un bimbo di quattro anni. Loretta mi ha preceduta con un laboratorio di pasticceria dove i piccoli pasticceri hanno decorato panettoncini e pandorini con creme colorate, biscotti, zuccherini, preparati da Loretta con forme natalizie e Smarties colorati che per la maggior parte se li mangiavano oltre ad attaccarli! E' stato un vero spettacolo!!
 

Loretta Fanella

Marco con la sua figlioletta
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO