pesce azzurro & affini: ricette, curiosità, storie, personaggi....

Perché poveri ma belli e buoni? Un ironico gioco di parole che attinge ad un noto film italiano degli anni '50 e alla bontà del pesce azzurro & affini , spesso identificati appunto come poveri e non proprio belli. Poveri perchè meno nobili di altri pesci, perchè protagonisti di molti piatti della cosiddetta "cucina povera", perchè meno costosi ma non meno buoni.







lunedì 23 giugno 2014

BLU&ACCIUGHE, CASTIGLIONCELLO 21 GIUGNO



E infine anche il gran giorno è arrivato e se n'è andato lasciando tanta euforia fra tutti i partecipanti, soddisfazione per noi organizzatori e sorpresa e gradimento tra il pubblico!
 
E' stato un bellissimo pomeriggio, in una cornice deliziosa, quella del giardino dell'Hotel Atlantico di Castiglioncello. Sia la proprietà che lo staff sono stati gentilissimi ed efficienti, ci hanno offerto un grande supporto logistico e aiuto materiale e li ringrazio ancora di cuore!
 
Che fatica comunque a gestire tutto quanto!! Impegnativa l'organizzazione e l'esecuzione, poi la tensione e l'apprensione che consumano più della fatica fisica. L'adrenalina non mi ha fatto riposare bene per un paio di notti, la vigilia, e la notte successiva ma la stanchezza è stata ampiamente ripagata dalle dimostrazioni di affetto di tutti, che mi hanno veramente riempita di gioia.
 
Desidero ringraziare ovviamente  il Centro Commerciale Naturale di Castiglioncello col quale ho collaborato per la realizzazione di questo evento. Il mio grazie va in particolare a Licia Montagnani, da poco eletta Assessore al turismo, commercio, agricoltura, sport e parchi del Comune di Rosignano Marittimo (di cui Castiglioncello fa parte)  e Vanessa Guidi, neo presidente del CCN, due donne di grande energia, determinazione e capacità ma anche a tutti i soci del CCN che hanno accettato ed apprezzato le mie proposte.
 
Ancora qualche ringraziamento sentito ma doveroso a tutti i partecipanti alla gara, Silvia, Stefania, Marina, Shamira, Paolo e Calogero, sono stati veramente bravissimi a destreggiarsi in una cucina improvvisata e a temperature piuttosto alte.
 
Grazie  alla  nostra giuria che alla fine è risultata essere composta da Giorgio Dracopulos, enogastronomo, Cinzia Gorla, giornalista La Nazione, Silvia Volpe, chef de L'Osteria Il Bacco e La Volpe, Giacomo Marino, biologo marino e Vanessa Guidi, neopresidente del CCN.
 
Non ultimo ringrazio i relatori del convegno ANISAKIS? NO GRAZIE! Dr Giorgio Vaudagna, medico endocrinologo di Rosignano S., Dr. Giacomo Marino, biologo marino e lo chef Michele Maltini del ristorante Lo Scolapasta di Castiglioncello che hanno esposto un tema spinoso e complesso in modo brillante e molto coinvolgente!
 
Ora che ci penso, ce n'è ancora uno da ringraziare, che se n'è stato in disparte solo soletto, tutto il tempo,  ma poi l'abbiamo ricompensato con l'aperitivo finale, il tecnico del suono di Armunia a cui però non ho chiesto il nome!
 
E ora un po' di foto che raccontano da sole lo svolgimento di un pomeriggio indimenticabile!
 
Si parte col convegno presentato dal mitico Giorgio Dracopulos, che si è presentato iperprofessionale con tanto di cronometro per gestire i tempi degli interventi. Li ho talmente stressati col rispetto della tempistica che simpaticamente i relatori, temendo di dilungarsi, chiedevano "quanto tempo mi rimane?". Morale: hanno spaccato il secondo e terminato in perfetto orario alle h 18.00 come da scaletta.
 
 
 
Da sinistra verso destra: Giorgio Dracopulos, Michele Maltini, Giacomo Marino (che non sta dormendo ma è la foto impietosa) e infine Giorgio Vaudagna.
Marino, nomen omen, biologo marino ha offerto una briosa introduzione sul pesce azzurro, sul ciclo biologico delle acciughe, e sul ciclo biologico dell'anisakis. Vaudagna ha parlato delle spiacevoli conseguenze dovute alla parassitosi che può insorgere se malauguratamente si ingerisce l'anisakis con le sue cisti che provocano ulcere intestinali tali da richiedere l'intervento chirurgico ma anche delle semplici allergie dovute al contatto  con il vermetto anche morto congelato!! Ha svolto inoltre un'interessante indagine e ci ha illustrato la casistica mondiale ed italiana relativa alle contaminazioni da anisakis. Infine Michele ha descritto la prassi dell'abbattimento preventivo per il consumo di pesce crudo prevista per legge, elencando temperature e metodologie, soffermandosi sulle differenze fra abbattitore professionale e congelamento domestico.
 
 
La giuria! E la sottoscritta, a cui è toccato il compito di interagire con la giuria, descrivendo ogni portata. Duettando  in particolar modo con il presidente Giorgio Dracopulos, abbiamo intrattenuto il pubblico che da spettatore è diventato partecipe perché siamo riusciti ad improvvisare assaggi per tutti che non erano invece previsti. Un'estemporanea gradita che ha eletto a mascotte della gara, la mini-cameriera: Keira, figlia di una concorrente, Shamira, che si è divertita moltissimo a portare i piattini alle persone del pubblico!!
 
 
 
I piatti in ordine di portata
 

Cous cous con frutta piccante (ananas, mango, kiwi e anguria marinati con olio, lime e peperoncino, cous cous allo zafferano) e acciughe marinate a caldo (brodo di verdure) condite con una vinaigrette olio, limone e peperoncino. Autore: Paolo Niccolini, Rosignano.
 

 
Il profiterole che si crede una bagna càuda dell'eroica Silvia Iacoponi, foodblogger castiglioncellese, che in mezzo ad un trasloco ha trovato qualche ora da dedicare alla nostra gara!!
Bignè  farciti con acciughe spadellate con olio, aglio e semi di finocchio, un pizzico di peperoncino, frullate e mantecate con robiola. La glassa è una crema all'aglio.
 
 
Gli involtini di acciughe, capperi e limone, spadellati con olio, aglio e cipolla, di Marina Istomina, castiglioncellese di origini ucraine. Il piatto si è piazzato al secondo posto.
 
 
Le acciughe dei mondiali, 3-3-3-1,  di Calogero Rifici, la ricetta vincitrice!! Erano presentate in  formazione 3-3-3-1 come una squadra di calcio nella foto originale inviata per il concorso, nel piatto dei giudici per esigenze pratiche, la formazione era ridotta, accompagnata però dalle 3 salsine in omaggio al tricolore italiano. Quattro le  diverse qualità di peperoncini utilizzati, tutti sud americani, che Calogero coltiva sul suo balcone di casa. La ricetta direttamente sul blog di Calogero che non poteva che chiamarsi PEPERONCINI E DINTORNI!!
 
 
I simpatici rotolini di acciughe e cous cous alla curcuma con verdure spadellate e feta, accompagnati da una crema di melanza, yogurt e menta di Stefania Milani, Castelnuovo M.ia, frazione  di Rosignano Marittimo. Il piatto è risultato al 3° posto!
 
 
E dulcis in fundo, proprio come un cioccolatino: LA PERLA DEL TIRRENO
di Shamira del blog Lovely Cake!
Una geniale idea, peccato nella realizzazione gli è scappata un po' di colatura di alici di troppo ed è risultata molto salata ma sicuramente una creazione da ola!!
 
Foto di gruppo!
 
 
I primi tre classificati:
 
 
Calogero riceve una targa ricordo dall'assessore Licia Montagnani e da Vanessa Guidi e, come per  tutti, un bel libro su Madrid e la sua cucina, scritto e omaggiato dal presidente di giuria Giorgio Dracopulos. Al primo classificato una cena per due nel ristorante Station Gallery di Castiglioncello!
 
Per la bella Marina Istomina, seconda classificata, una targa ricordo e un buono per percorso benessere alla SPA della Palestra Ego di Rosignano
 
Idem per la simpaticissima Stefania Milani e buono per la SPA con il libro di Giorgio anche per tutti gli altri concorrenti
 
 
 
E ora arrivo anch'io con la mia bandanina d'ordinanza!
 
 
Che onore essere presentata da un grande esperto di cultura enogastronomica come l'amico Giorgio Dracopuls. Un giro sul suo blog La Tavolozza del Gusto merita!!
 
Una spadellata veloce alle acciughe e poi via con i bons bons che tutti hanno assaggiato insieme ai cantuccini con acciughe, capperi e pinoli, annaffiati dal Fortulla Bianco e Rosato dell'Azienda Agrilandia di Castiglioncello!
 
 
 E una bella targa anche a me!! 
 

Ringrazio Calogero per le foto del mio cooking show, più belle di quelle che ha scattato mio marito!
 
Grazie anche a Daniele Fedi, l'unico dei partecipanti al concorso che, pur non essendo stato selezionato per la finale, sportivamente è venuto come spettatore all'evento, così finalmente ci siamo conosciuti!!
 
E grazie per  la gradita sorpresa di Sara Sguerri di Pixelicious, conoscenza solo virtuale di Poverimabelliebuoni che finalmente si è concretizzata! Sara ha origini pratesi ma vive a Lucca e  ha  casa a San Vincenzo ed è venuta a trovarmi a Castiglioncello con un gruppo di giovanissimi amici coi quali ho brindato volentieri!
 
Chiudo con un'eloquente foto di un gruppo di allegri  avventori  che hanno fatto onore all'aperitivo che abbiamo offerto e sono rimasti fino all'ultimo.....bon bon e cantuccino! Lo scatto è di mio marito,  questa gli è riuscita  proprio bene!
 
 
 
 EVVIVA LE ACCIUGHE E CASTIGLIONCELLO!!
 
 


5 commenti:

  1. Felicissima di averti conosciuta anche realmente e di averti vista all'opera! Ancora complimenti per il bell'evento che sei riuscita ad organizzare e per gli ottimi finger foods a base di acciuga... Abbiamo tutti gradito! Un grande abbraccio!

    Sara (www.pixelicious.it)

    RispondiElimina
  2. Deve essere stato bellissimo e la scelta tra le ricette presenti ardua! Io te lo avevo detto che non c'ero in quei giorni altrimenti sarei venuta!!! Shamira e Silvia sono sempre all'altezza della situazione ma la ricetta di Calogero mi aveva colpito tra quelle partecipanti. Bravi tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sei mancata Enrica!!! grazie mille comunque per aver dato il tuo contributo!

      Elimina