sabato 20 luglio 2013

FAGOTTINI D'ACCIUGHE E CAROTE AI DUE SESAMI

 
Questi fagottini sono pronti da maggio, le foto intendo, perché i fagottini ce li eravamo pappati subito!!! Come spesso succede, cucino, fotografo e accantono, in attesa di archiviare le migliori. E' una preparazione  banalissima però l'effetto coreografico mi piace tanto e anche il gusto comunque non delude.
Ora la salvia è sfiorita ma si possono usare altri fiori eduli e nulla vieta di sostituire le carote con delle verdure più tipicamente estive come le zucchine, oppure una caponatina mista in agrodolce, ecco che saltano fuori già 2 nuove ricette per la continuazione della raccolta, ovvero UN'ACCIUGA AL GIORNO 2
 
 
 
 
Ingredienti per 4 fagottini (antipasto)
 
16 acciughe fresche
200 gr di carote piccole bio
sale marino integrale
sesamo bianco e nero
4 foglie e fiori di salvia
olio evo, pan grattato
 
Pelare e affettare  a rondelle le carote, spadellarle con olio evo, 3-4 foglie di salvia, sale e una manciata di semi di sesamo bianco e nero.
Pulire e sfilettare le acciughe lasciando la codina. Foderare degli stampini con carta forno, spennellare d'olio e cospargere di pan grattato, disporre le acciughe a raggera facendole debordare dagli stampini col dorso rivolto verso l'alto, riempire con le carote, chiudere unendo le codine nel centro e bloccarle con un dischetto  di metallo (o una monetina rivestita di carta stagnola), questo, inoltre, fa sì che non si brucino in cottura. Spennellare d'olio la parte esterna delle acciughe, salare leggermente e passare in forno a 180° per 10-15'
Sformare e servire guarnendo con foglioline di salvia o altri fiori eduli (ricordandosi di togliere il dischetto  di metallo......)
 
 

mercoledì 17 luglio 2013

UN'ACCIUGA AL GIORNO 2 - NO LIMITS - LA LISTA DELLE RICETTE



La raccolta continua....no limits!!!!


Antipasti, finger food
Stefania Milani, no blogger : Introspezioni mediterranee d'acciuga (acciughe farcite con cous cous alla curcuma e verdure, salsa melanzana, yogurt e menta)
 
 



Primi/Creme/Zuppe
Poverimabelliebuoni: Ziti bella Napoli
Pane e Pomodoro: zuppa di funghi con polpettine di alici
Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri : spaghetti con alici, pomodoro, melanzane e sedano
Le ricette di Flà: ravioli.alle@lici.it (ripieno acciughe e mozzarella, conditi con pomodori scottati e confit, erbe e olio alle acciughe salate)
Il senso gusto: tris di riso integrale con  alici e finocchietto
Se Cucino Sorrido: spaghetti con ragù di acciughe e cozze
Picetto : Pasta con alici, pomodorini e acqua di mare
Picetto: Penne con alici e finocchietto selvatico
Beuf à la mode: Paccheri fritti con ricotta e alici alla menta


Secondi/Piatti unici
La Scimmia Cruda: alici e fiori di zucca fritti in pastella e insalatina con cipolline in agrodolce e pinoli
Shamira Lovely Cake: Acciughe fritte alle spezie marocchine
Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibrI: Tortino di alici, rucola e pomodorini
Se cucino sorrido: Acciughe ripiene a modo nostro (tortino acciughe, ricotta, parmigiano, timo, limone, pomodorini)
Se cucino sorrido: Insalata estiva con acciughe scottate, rucola e cannellini
Le ricette di Flà: Alici nel paese delle meraviglie (tortino di patate e alici marinate, salsa di pomodoro, alici fritte e bottarga)
Tagli e Intagli: Rolls di acciughe in foglie di castagno con pecorino e briciole di castagne glassate
Wolf's Lair: Alici ripiene di paté di capperi con composta di pere all'aceto balsamico
Beuf à la mode: pagnottine Santa Chiara (pane di patate con alici fresche e pomodoro)
Daniele Fedi, Le nostre ricette: Fagottini d'acciughe in salsa ajolì
Amore tra i fornelli: Tortino di acciughe aromatizzato al timo




Acciughe sotto sale/sott'olio

Wolf's Lair: Caprino e acciughe su purea di carote
CorradoT: pasta cavolfiore, acciughe, maggiorana e limone
CorradoT: Vichyssoise allo zafferano e acciughe
CorradoT: Variazioni di Burro e acciughe 
Kitchen in the city: Pane burro e acciughe sott'olio fatte in casa (con cipolle)
Pane e pomodoro: Panna cotta alla bagna caoda con peperoni
La scimmia cruda: Acciughe sotto pesto
Poverimabelliebuoni: Tartufini alle acciughe e polvere di panettone
Poverimabelliebuoni: Budini di riso alle acciughe e zafferano
Poverimabelliebuoni: Muffins pissaladière
Poverimabelliebuoni: baci salati al pane burro acciughe e arachidi
Poverimabelliebuoni: Cavoletti pops con crema di cavolfiore alle acciughe e chips di cavolo nero
Poverimabelliebuoni: Pink lasagna, acciughe, burrata e capperi
Una cena con Enrica: mini tatin di acciughe e cipolle



sabato 13 luglio 2013

UN'ACCIUGA AL GIORNO 2 - LA RACCOLTA CONTINUA - NO LIMITS


L'avevo annunciato da tempo, il post era in incubazione da mesi, dovevo solo preparare il banner, capirai che difficoltà attaccare il 2 al titolo!!! Ultimamente vado al rallentatore, d'estate poi....non voglio dire "sarà l'età",  non lo voglio dire......
 
Beh, niente di più facile, andiamo avanti finchè ci pare, acciughe a gogo, senza limiti!! Hai visto mai che arriviamo a 1000? (e non più mille però!)
 
Nel frattempo, il 1° luglio sul quotidiano toscano Il Tirreno, è uscito un mio articoletto dedicato a loro, va immortalato nel blog!  http://iltirreno.gelocal.it/regione/2013/07/01/news/un-acciuga-al-giorno-1.7356325
 
Inoltre, l'amico chef Ivano Lovisetto del ristorante Al Baccanale di Piombino, che ha simpaticamente partecipato insieme alla sottoscritta ed Emanuele Vallini della Taverna La Carabaccia di Bibbona ad UN'ACCIUGA AL GIORNO SHOW su Italia 7 il 6 e 7 febbraio, e che ho citato nell'articolo del Tirreno a proposito delle acciughe di Piombino, le migliori della nostra costa e per lui a Km 0, ha messo in carta un intero menu a base di pesce azzurro e povero o dimenticato intitolandolo come il mio blog Poverimabelliebuoni!
E' venuto da sé che dopo l'articolo, abbiamo deciso di organizzare una serata Poverimabelliebuoni a settembre, nel suo ristorante. Ci stiamo già lavorando......
 
E ora invito tutti a lasciare nei commenti di questo post nuove ricette con le acciughe fresche o conservate, l'importante è che siano protagoniste e che non siano già presenti nella lista della sfida 2012!!
I non-blogger possono inviare le ricette con foto, via mail a poverimabelliebuoni@gmail.com
 
 
Evviva le acciughe!! Evviva Poverimabelliebuoni!!
 

lunedì 8 luglio 2013

CEVICHE DI SUGARELLO E OCCHIATA CON GELATO ALL'EXTRAVERGINE LAZZERO, PODERE LE MEZZELUNE, BIBBONA (Li)

 
Un piccolo ma doveroso e meritato omaggio ad un'azienda amica, il Podere Le Mezzelune, azienda agricola e incantevole b&b di charme immerso nella campagna toscana, ai piedi delle colline di Bibbona (Li) e  a breve distanza dal mare.

 *
 
*
*Foto Geraldine Bonelli www.geraldinebonelli.it
 
Una vera oasi di pace e tranquillità avvolta dal verde che offre agli ospiti quattro spaziose ed eleganti camere nella casa padronale e due deliziose casette indipendenti nel parco attiguo, arredate con grande cura dei dettagli in uno stile molto personale, chic ma sobrio ed accogliente
 
*
*Foto Geraldine Bonelli www.geraldinebonelli.it
 
Il Podere Le Mezzelune, che deriva il proprio nome da monili etruschi a forma di mezzaluna, rinvenuti  negli anni '80 durante lavori di scavo all'interno della proprietà,   produce due tipi di olio extravergine d'oliva: un ottimo blend tradizionale delle classiche varietà toscane frantoio, leccino, moraiolo,  pendolino e maurino, certificato IGP TOSCANO e uno straordinario mono varietale, ottenuto da una rara cultivar denominata LAZZERO, tipica della zona di Bibbona e Casale Marittimo.
La tenuta copre una superficie complessiva di 14 ha, di cui 7 occupati dall'oliveta con 1800 piante, 1 ha destinato  ad orto e frutteto e il resto a prato e bosco.
Da orto e frutteto provengono ortaggi e frutta, utilizzati sapientemente dalla dolce Sujatha, cingalese,  per preparare ottime marmellate casalinghe, insalate di frutta,  tortini dolci e salati, sfornati quotidianamente e  offerti a colazione agli ospiti.
Inoltre, nel piccolo negozio del Podere fanno bella mostra di sé le eleganti bottiglie d'olio, vasetti di miele, marmellate, succhi di frutta e liquori d'erbe, saponi artigianali, sacchetti di lavanda, t-shirt in bio-fibra e fashion shopping bags ottenute da riviste patinate riciclate.
 

 
 
Le coltivazioni seguono  i principi della lotta integrata, la raccolta delle olive è manuale, si svolge nei mesi di ottobre e novembre, le olive vengono portate alla frangitura entro le ventiquattro ore dalla raccolta in modo da preservarne tutte le caratteristiche organolettiche e le proprietà nutrizionali.

Entrambi gli oli sono di grande qualità sia organolettica che gustativa, intensi e profumati, con basso tenore d'acidità e alto contenuto di polifenoli.  Il LAZZERO è particolarmente profumato e di grande carattere, ricorda l'oliva verde e i profumi di macchia mediterranea, equilibrato e delicatamente pungente chiude con una raffinata nota vegetale nel finale.  Viene prodotto in piccole quantità, ciò lo rende prezioso e ricercato. I migliori chef  della zona se lo contendono, da Luciano Zazzeri a Deborah Corsi ed Emanuele Vallini.
Si accompagna idealmente con crudi e carpacci, sia di carne che di pesce, è perfetto sui crostacei e su crudité di verdure e non può che fare meraviglie con la catalana ma renderà sublime anche  una semplice bruschetta di buon pane casalingo toscano con pomodori!

Ho scelto un crudo di mare per onorare l'olio Lazzero delle Mezzelune ma non mi bastava usarlo per il condimento, volevo renderlo ancora più protagonista e soprattutto esaltarne l'unicità ed ecco che mi balena in mente l'idea del gelato all'olio, perfetto su un crudo,  sicura che la profumatissima cultivar potesse superare brillantemente la prova gelo e così è stato!


La scelta del pesce ovviamente non poteva che andare nella direzione di azzurri & C, volevo un cocktail di mare ma poi mi sono limitata a due varietà, il sugarello, che era  la prima opzione, a cui si è aggiunta l'occhiata perché quello offriva il mare il giorno dell'acquisto e mi soddisfaceva!
Mi sono divertita a chiamarlo ceviche solo perché ho usato il lime, in realtà non è fedelissimo alla preparazione latino-americano che "cuoce" un po' il pesce crudo nel succo di lime, in questo caso è più un condimento che una marinata.

CEVICHE DI SUGARELLO E OCCHIATA CON GELATO ALL'EXTRAVERGINE LAZZERO
 
 
Ingredienti per 4 persone

per il gelato all'olio LAZZERO
100 ml di olio extravergine d'oliva LAZZERO Podere Le Mezzelune
80 ml di panna liquida fresca
30 ml di acqua
30 gr di zucchero bianco
1/2 cucchiaino di sale
2 albumi

Preparare una meringa all'italiana: sciogliere lo zucchero con l'acqua e portare lo sciroppo a 120°, nel frattempo montare a neve fermissima gli albumi con il sale, versare poi lo sciroppo sugli albumi montati e continuare a montare con una frusta elettrica fino a raffreddamento. Semi-montare la panna, aggiungerla delicatamente al composto e infine unire anche l'olio. Se si possiede una gelatiera, versare il composto nella gelatiera, in mancanza di gelatiera versare il composto in un contenitore a chiusura ermetica e porre in freezer per 1 h, poi togliere del freezer, frullare e rimettere in freezer per un'altra ora, ripetere l'operazione due volte e infine lasciarlo solidificare in freezer.

per il ceviche:

320 gr di filetti di sugarello e occhiata ( ca due pesci da 300/400 gr cad ) precedentemente abbattuti a -20° per almeno 48 h, vedi prassi per il consumo del pesce crudo
un cuoricino di sedano bianco bio
una zucchina piccola bio
semi di coriandolo
1 cipolla di Tropea fresca bio
1 lime bio
sale e olio Lazzero Podere Le Mezzelune qb

Tagliare a bastoncini il sedano e le zucchine, eliminare parte del bianco di quest'ultime, ridurre poi le verdure in mirepois, tagliare a dadini i filetti di pesce, condire con poco olio e qualche goccia di lime, un'idea di sale e dei semi di coriandolo schiacciati. Lasciar insaporire qualche ora in frigo. Servire in coppette o bicchieri da cocktail, guarnire con una fetta di lime e delle piccole semi-sfere di gelato all'olio extravergine d'oliva LAZZERO ottenute con lo scavino apposito.


Bon appétit!





  
 
 
 


  
 
 

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO