mercoledì 18 settembre 2013

LA CATALANA DI RAZZA


Questa catalana di razza è la riproduzione di un piatto molto simile (cambia solo la frutta) che mi ha divertito molto, assaggiato a fine luglio al ristorante castiglioncellese, sotto casa dunque, Il Cardellino, un bel locale dal design contemporaneo e dalla posizione strepitosa, a picco sul mare dall'alto della scogliera ai margini della pineta Marradi.
 
Memorizzai immediatamente il piatto, semplice ma originale e in linea con Poverimabelliebuoni per l'uso della razza che è un pesce poco conosciuto e solitamente poco presente nei menu dei ristoranti. Mi ripromisi di farlo al più presto, poi ci sono state le vacanze d'agosto di mezzo, al rientro non ci pensavo più!
Ieri mattina  però quando ho visto sul banco dei pesci le ali di razza, mi è tornato subito alla mente e, detto fatto, prima che l'estate finisca, voilà una catalana povera ma bella e buona!

 
Ingredienti per 4 persone (come antipasto)
 
g 500 ali di razza
1 carota media
1 zucchina media
1 falda di peperone giallo + 1 di peperone rosso
1-2 gambi di sedano bianco, dal cuore
1 piccolo finocchio
g 60 lamponi (nr 20 ca)
1 pesca nettarina gialla
olio extra vergine d'oliva, sale
aceto balsamico
 
 
Tagliare tutte le verdure a julienne, passarle in acqua e ghiaccio, scolarle, asciugarle e  posizionarle su un piatto da portata. Cuocere la razza al vapore 7-8 min se di spessore alto, se fine, regolarsi di conseguenza, potrebbero bastare anche soli 5-6 min.
Prelevare la polpa, scartando le cartilagini e la pellicina superficiale,  adagiarla ancora calda sulle verdure, guarnire con fettine di pesca e con i lamponi. Salare e condire con olio extra vergine d'oliva e qualche goccia di aceto balsamico.
 
 

 
 






 

4 commenti:

  1. Le tue ricette sono sempre spettacolari.. foto meravigliose, piatti sani e colorati! Complimenti, cara. Un abbraccio e un dolce pomeriggio <3

    RispondiElimina
  2. E io che posso dire se non che è fedelissima all'originale ma... con un tocco della tua originalità (e scusa il giro di parole)!

    RispondiElimina
  3. Buonissima la razza, l'ho mangiata una sola volta ma mi è bastato, purtroppo non riesco a trovarla. La tua palamita qui sotto, invece è un piatto da re, davvero complimenti. A presto Cris un abbraccio

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO