giovedì 1 agosto 2013

PALAMITA LACCATA ALLA SALSA DI SOIA E MIELE, VERDURE IN AGRODOLCE E CREN

 
 
Carnevale ad agosto? Sì, il mio piatto è decisamente Arlecchino! Le verdure estive regalano questi meravigliosi colori che rendono i piatti allegri, festosi, carnevaleschi appunto!
 
Ovunque leggo che con il  caldo non si ha voglia di cucinare. E' vero non si ha voglia di affrontare il forno o cotture prolungate, si ha il desiderio e la necessità di produrre piatti semplici, gustosi, freschi e soprattutto veloci. Io trovo però che anche il caldo estivo possa diventare  stimolante, perché la necessità aguzza l'ingegno, stimola la fantasia e non ci fa riposare sugli allori e cadere nella routine estiva di prosciutto e melone, mozzarella e pomodoro, tonno e insalata!!  

Avevo voglia di palamita, ricordavo di avere bei filetti  in freezer, decido che li riduco  a bocconcini così si spadellano  in un minuto di  numero! Anche le verdure, tagliate a julienne, cuociono più in fretta. E il gioco è fatto!
La mia palamita è ispirata ad una versione di CESAR SALAD realizzata per l'MTC di giugno: CAESAR SALAD IN AGRODOLCE CON STRACCETTI DI TACCHINO AL SESAMO E SALSA CREN.

 
 
Ingredienti per 4 persone
 
1 palamita di ca 1,2 kg
3-4 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di miele di acacia
1 spicchio d'aglio grande
1/2 peperone giallo
1/2 peperone rosso
1/2 melanzana tonda grande, varietà fiorentina
1 cipolla grande di Certaldo
2 gambi dal cuore del sedano bianco
1 carota grande
semi di coriandolo
aceto di mele
sale, zucchero, olio evo
radice di rafano, yogurt dolce, olio di semi 
 
 
NB: sottoporre i filetti di palamita ad abbattimento preventivo come da prassi per il consumo di pesce crudo o cotto al sangue!!!
 
 
Sfilettare la palamita e passare i filetti nell'abbattitore o nel freezer domestico per almeno 4-5 giorni prima del consumo. Io li congelo con la pelle, è più facile liberarli della pelle da congelati.
Una volta decongelati, tagliarli a tocchetti, metterli a marinare in una pirofila con la salsa di soia in cui avremo sciolto il miele e cospargere con l'aglio tagliato a fettine. Lasciar riposare in frigo per un paio d'ore bagnando e girando di tanto in tanto i pezzi di palamita.
Togliere dal frigo almeno mezz'ora prima della cottura in modo che quando si arriva a spadellare il pesce, dovendo lasciare il cuore quasi crudo, non risulti poi troppo freddo al palato!
 
Durante la marinatura della palamita, tagliare tutte le verdure a julienne. Irrorare d'olio evo una padella larga, aggiungere dei semi di coriandolo schiacciati, saltare a fuoco vivo nell'olio prima le carote e il sedano, poi peperoni, zucchine e da ultimo cipolle e melanzane, sfumare con l'aceto di mele, un bel pizzicotto  di sale e un cucchiaio di zucchero, in tutto 3-4 min al massimo! Le verdure devono rimanere croccanti.
 
Preparare la salsa cren miscelando dello yogurt bianco dolce, aceto di mele, rafano fresco grattugiato e poco olio di semi, modulando gli ingredienti a proprio gusto perché il rafano è molto forte.
 
Pronti per spadellamento e impiattamento! Finito di saltare le verdure, prendere un'altra padella larga, irrorarla d'olio, togliere i bocconcini di palamita dalla marinata, cospargerli di semi di sesamo, saltarli nella padella a fuoco vivo 10-20 sec per lato a seconda dello spessore dei pezzi, all'interno devono risultare rosa e morbidissimi, all'esterno ben croccanti!!
 
Disporre un po' di verdure nel piatto, adagiarvi sopra due pezzetti di palamita e guarnire con un cucchiaino di salsa cren e.....BON APPETIT!!
 
Direi proprio che è una fatica minima per un gran bel risultato, almeno a noi e ai nostri ospiti è piaciuto molto!!
 

14 commenti:

  1. Cristina se non ci fossi andresti inventata...sei troppo brava....hai creatività invidiabile. Brava brava e brava.

    RispondiElimina
  2. Sei riuscita a farle avere un aspetto davvero invitante!

    RispondiElimina
  3. Un piatto bello, rapido e gustoso. :-)

    RispondiElimina
  4. Ma che splendore! No, davvero, un'idea fantastica e presentata simpaticamente! Complimenti, mi associo: hai una creatività fuori dal comune! <3 Bacioni!

    RispondiElimina
  5. E se l'occhio mi cade, anzi, mi rotola....ci sarà un perchè!!!
    Mi piace molto questo taglio orientale e quella laccatura soia/miele che è proprio, totalmente nelle mie corde, con la palamita poi che è "roba nostra" sei al top:))

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Decisamente colorato, allegro e buonissimo. E poi l'abbinamento pesce-sesamo mi colpisce sempre! Ottimo per una cena estiva
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
  7. Mi piace da matti la tua proposta (e sono pure sicura piacerebbe anche al mio cucciolo) Unico problema dovrò attendere il ritorno dalle ferie perchè a Cecina, in campeggio (con il camper) ed il frigorifero che non è proprio nuovo... non mi fido.
    Comunque me la segno perchè mi ispira tantissimo!
    A presto bella signora,
    Nora

    RispondiElimina
  8. bellissimo tutto!
    blog, foto, ricetta e presentazione!!

    che fortuna essere passata di qua!

    maia

    RispondiElimina
  9. Ma che bel blog, e bella l'idea di valorizzare ingredienti poveri... Grazie per la tua partecipazione al contest... solo, non ho capito con quale blog. :) Mi aiuti?
    A presto. :)

    RispondiElimina
  10. Ciao carissima, tanto piacere di conoscerti! Scopro solo oggi il tuo blog ma ti faccio i miei più sinceri complimenti per le belle foto e le buonissime ricette! Da oggi ti seguo anche io :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/
    Se ti va di passare anche da me sei la benvenuta!!

    RispondiElimina
  11. mi piace la tua ricetta!bello l'accostamento dei sapori e anche dei colori!d'altronde siamo in estate perché non osare?

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO