sabato 9 marzo 2013

ORECCHIETTE ALLA ZUCCA, CON BOTTARGA E FICAZZA


Niente di speciale, sono in una fase di pausa creativa, non faccio che scorrazzare da una manifestazione all'altra e scrivere reportage, poi c'è stata l'esperienza televisiva in cui mi  sono crogiolata  a lungo,  il contest in corso sul QUINTO QUARTO che attualmente cattura tutta la mia attenzione e nel frattempo un bel viaggetto in un paese del Medioriente durante il quale ho fatto incetta di profumatissime spezie e ora medito su come utilizzarle. Tempo al tempo.
Per oggi un'idea semplice, ben  collaudata,  che ho sviluppato in varie forme  e che si basa sull'abbinamento di elementi neutri/dolci a bottarga e ficazza, ingredienti dal gusto sapido, intenso, piccante e penetrante!
Un esempio semplicissimo: l'ANTIPASTINO LAST MINUTE, CREMA DI PATATE E BOTTARGA, che ho riciclato poco tempo fa sotto forma di crema di zucca e bottarga, a cui ho aggiunto anche la ficazza che è una recente scoperta.
La "ficazza"  è un insaccato di tonno tipico della Sicilia, più precisamente della provincia di Trapani e dell’isola di Favignana, fatto con ritagli misti di tonno, sale e tanto pepe. Ha un gusto molto forte, ne basta una grattatina per insaporire e irrobustire piatti a base neutra.
Avendola già sperimentata con successo, non ho saputo resistere a condirci anche una pasta.
Tutto qui.

 
Ingredienti per 4 persone
 
Orecchiette di pasta fresca gr 350
200 gr di polpa di zucca decorticata
1 scalogno medio, 1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro e qualche fogliolina di salvia
olio evo, sale qb
bottarga e ficazza a tranci da grattugiare al momento
 
Faccio appassire un trito di scalogno e aglio con olio evo e le erbe, aggiungo la polpa della zucca tagliata a fettine, insaporisco bene, poi aggiungo un po' d'acqua, copro e lascio stufare finchè la polpa non si disfa schiacciandola con i rebbi della forchetta. Regolo di sale, poco perché poi si aggiungerà bottarga e ficazza.
Lesso le orecchiette, le scolo, le butto nel sughetto di zucca che avrò lasciato un po' bagnato per far mantecare bene la pasta, aggiungo una bella grattugiata di bottarga e un pochino di ficazza, un filo d'olio a crudo e via in tavola.
In tavola porto sia la bottarga che la ficazza con le loro grattugine così ognuno se la regola come gli pare.
E buon appetito!
 
 

7 commenti:

  1. Tutto qui??? Ragazza questo è un piatto da signori! Pochi ma ottimi ingredienti...

    RispondiElimina
  2. Ma ragazza sono davvero felice di conoscere questa ficazza che .....dalla tua descrizione,dalla ricetta e da quella foto golosa
    ...bè non posso che dire .....MA CHE BUONA!!!!!!
    Insomma c'è sempre da imparare....e siccome il mio Cognome è Ficara.....ma vuoi vedere che magari fra i miei antenati..... uno era pescatore di tonni?????
    Un bacione Cris!!!!!!

    PS oggi ho chiesto anche al mio macellaio (il mio personale spacciatore di strutto) anche lui usa salsiccia e peperoncino....

    RispondiElimina
  3. Sei proprio una donna di mondo...hi hi..buonanotte cri

    RispondiElimina
  4. Buono! L'abbinamento zucca e bottarga mi piace molto. Mi incuriosisce sempre di più la ficazza.

    RispondiElimina
  5. ciao cara, piacere io mi chiamo Vanna,e sono felice di essere passata da te! trovo il tuo blog molto interessante e quindi mi sono unita, se ti va di venire da me mi fa molto piacere, a presto! http://ledeliziedivanna.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Tutto qui? mi sembra un piattino azzeccato nei sapori e nelle consistenze...tutto sta a trovare la ficazza! Ma te sei una donna di mondo! Un bacione.

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO