lunedì 16 maggio 2011

ACCIUGHE NAUFRAGHE SU ZATTERA DI ASPARAGI


L'idea della zattera di asparagi l'ho trovata qui, era un po' che era nella lista dei "da provare" (mi sa che questa frase l'ho già scritta.....) beh, fra poco gli asparagi finiscono e io non l'avevo ancora fatta, mi sono decisa, l'ho programmata diligentemente ed ecco il risultato!
Programmata perchè volevo mettere sulla zattera, anzichè i calamari "ricchi" delle acciughe "povere". Anzi, dal momento che sono naufraghe, allora "poverine" :-)
Cazzate a parte, l'ho programmata perchè avevo in mente una marinatura per le acciughe e per consumarle crude, non smetterò mai di ripeterlo, bisogna assolutamente abbatterle nel congelatore qualche giorno prima. Lo so, qualcuno urla allo scempio, anche a me piange l'anima quando ho delle acciughe freschissime e belle turgide che sembrano guizzate dal mare al piatto e  devo  congelare per mangiarle crude ma non si scherza con l'ANISAKIS & C! C'è chi sostiene che il vermino si vede pulendo le acciughe, sfido chiunque a trovarlo, ad eliminarlo  e a consumarle lo stesso, anche cotte!
Per quanto riguarda la marinatura, ricordo che durante il primo corso Poverimabelliebuoni sul pesce azzurro, per la preparazione di una piatto con acciughe, si marinavano brevemente con martini dry, succo di limone e ghiaccio, per fissare il colore ma poi venivano cucinate. Io le volevo crude con una forte connotazione aromatica. Da lì mi è venuta  l'idea di una marinatura con un alcolico molto aromatico come il gin! Però non avevo voglia di comperare una bottiglia di  gin solo per marinare una manciata di acciughe, soprattutto perchè, conoscendomi, se ce l'ho in casa poi ci scappa qualche gin tonic o gin fizz di troppo e allora faccio la virtuosa e decido di mantenere anche le acciughe sobrie marinandole con un'infusione di bacche di ginepro, succo di limone e olio evo a cui all'ultimo ho aggiunto anche dello zenzero grattugiato.

Allora, veniamo agli ingredienti!

Le naufraghe : acciughe deliscate e decongelate marinate per ca 1 h con pari quantitativo di zucchero (avevo solo quello di canna, non era niente male come gusto) e sale a coprirle. Poi si sciacquano e si asciugano bene, si stendono in una pirofila e si coprono con un'infusione preparata scaldando il succo di 1 limone con delle bacche di ginepro schiacciate, poi fatta raffreddare e aggiunta ad olio evo, scorza grattugiata di limone, zenzero grattugiato e si lasciano marinare per almeno mezza giornata in frigor

La zattera: asparagi cotti al vapore al dente posizionati come da foto a mo' di zattera (con un po' di fantasia dai....)

Disporre le acciughe sopra la zattera, irrorare con un po' di succo della marinata, olio evo, scorzette di limone.

Il gusto è dolciastro-aromatico, con il piacevole tocco fresco dato dal limone e il pungente dello zenzero, il tutto  si armonizza  a meraviglia con l'amarognolo degli asparagi




14 commenti:

  1. Bellissimo!
    Una zattera che non fa rimpiangere uno yacht ;-)

    RispondiElimina
  2. Vorrei essere naufrago assieme alle povere acciughe ;-)

    RispondiElimina
  3. Se proprio ti devi fare un gin tonic non è che resti sola, ti faccio compagnia...
    ricettina buona e gustosa, di stagione!

    RispondiElimina
  4. Grandiosa idea...bella la presentazione e si...hai ragione.... se mai trovassi il vermino ....butterei via tutto!!! BAci, Flavia

    RispondiElimina
  5. una zattera davvero chic! :D

    RispondiElimina
  6. una genialata!!!!!
    il vermino??? guuuuc... anche morto lo butto!

    RispondiElimina
  7. @tutti: grazie, sono contenta che la zattera vi sia piaciuta, vi invito a metterci sopra altri naufraghi e a condividerla!!!

    RispondiElimina
  8. Quoto in pieno il commento di Araba...questa è una zattera che non fa rimpiangere nessuna altra imbarcazione così come approvo e condivido le tue precisazioni in merito all'Anisakis :)
    Come sempre spiazzi per le soluzioni trovate! :)

    RispondiElimina
  9. @Gambetto, grazie, ero sicura che ti avrebbe divertito la zattera con le naufraghe sopra :-)

    RispondiElimina
  10. Graziosa la ricetta delizioso il titolo del post
    ciao

    RispondiElimina
  11. Divertente e interessante l'introduzione. Fantastica l'idea della zattera d'asparagi.
    Se vuoi partecipa alla nostra festa di condominio inviando ricette nuove o già pubblicate a http://lacucinaaccanto.blogspot.com/2011/05/buffet-in-giardino-la-nostra-prima.html
    Ti segnalo anche un’altra raccolta organizzata da Elisa la nostra “amministratrice”
    http://massaiacanterina.blogspot.com/2011/05/mai-dire-basta-una-raccolta-che-finisce.html
    La tua partecipazione sarà molto gradita
    Grazie
    Buona giornata

    RispondiElimina
  12. "Cazzate a parte" (cit.)

    :D :D :D

    RispondiElimina

HANNO ABBOCCATO ALL'AMO